I SONDAGGI “SEGRETI”/1

Dal 9 maggio non si possono pubblicare sondaggi sulle elezioni del 25. E’ una misura prevista dalla legge a garanzia dell’imparzialità del voto.

Questo vuol dire che dal 9 maggio non si ordinano più sondaggi elettorali in Italia? No. I partiti, per esempio, continuano a richiederli, il divieto riguarda solo la loro diffusione.

Ma tutti, diciamo la verità, vorremmo sapere. Bene, girando per la Rete, qualcosa si trova.

Solo la Rete può permettersi atti da Pierino come questo, per la TV e i giornali sarebbe impossibile (ma sarebbe anche interessante approfondire perché è così impossibile?).

Ma attenzione: su questi siti non c’è nessuna violazione della legge, solo una riscrittura genialoide, per la quale in un caso i partiti diventano “cardinali in conclave”, in un altro “ciclisti”, in un altro “cavalli”.

Nessuno parla di Renzi o Grillo o Berlusconi.

Nessuno, negli articoli in questione, cita mai il PD o il MoVimento 5 stelle o Forza Italia. Il rispetto formale della legge c’è. I nomi sono tutti camuffati, la storia è ricostruita, cronaca e favola sono mixate, e tuttavia ecco spiattellati i numeri che cercavamo e le fatidiche percentuali che ci fanno capire perché Renzi e Grillo sono così nervosi. I numeri sono veri, solo i numeri, tutto il resto è divertente fiction.

A scopo puramente informativo e per analizzare gli spazi che sanno trovare i mezzi non mainstream, non ufficiali dell’informazione, oggi, domani e dopodomani, vi darò i link dei siti in questione.

Oggi tocca all’ottimo Youtrend (ottimo tutto l’anno, non solo in questi giorni). Youtrend.it sta raccontando “Le voci del conclave“, quello europeo e quello piemontese sono già disponibili e aggiornati a queste ore.

Cliccate qui. E domani un altro link.

E tu che ne pensi?